Roger Federer, dopo aver iniziato la stagione vincendo il suo 20esimo titolo Slam con il sesto successo all’Australian Open, ha la possibilità, sfruttando l’infortunio di Nadal, di ritornare in testa alla classifica Atp dopo cinque anni dall’ultima volta.

La leggenda svizzera è infatti lontano solo 155 punti dal rivale spagnolo, e arrivando almeno in semifinale nel torneo di Rooterdam può diventare il più anziano di sempre a raggiungere il primato mondiale centrando l’ennesimo record della sua straordinaria carriera. Re Roger, 36 anni e mezzo, potrebbe così superare nella speciale classifica Andre Agassi che fu in testa al ranking fino all’età di 33 anni. Al secondo posto c’è proprio Rafael Nadal che al momento sta mantenendo il primato a 31 anni e 8 mesi, ma è molto vicino a lasciare il trono. In terza piazza c’è Federer con 31 anni e 3 mesi, a cui segue Connors, Lendl e Newcombe all’età di 30 anni.

Il tennista svizzero se tornerà e finirà questa stagione da numero 1 potrebbe raggiungere anche un altro record, cioè quello del più alto numero di stagioni terminate in cima alla classifica mondiale, eguagliando il primato dell’americano Pete Sampras, con 6 stagioni. Al momento Federer si trova al secondo posto con Connors, a quota 5. Seguono in terza posizione gli attuali rivali dello svizzero Djokovic e Nadal e le leggende Lendl e McEnroe con 4. Roger può anche migliorare il suo stesso record di settimane totali come primatista del ranking Atp, aumentando le 302 settimane già accumulate. La leggenda svizzera è pronto a riscrivere un altra pagina storica di questo sport.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...