L’eliminazione dalla Coppa Italia certifica un momento di forma non brillantissimo del Napoli: Luciano Spalletti, però, si aspetta dai suoi una reazione anche emotiva. La trasferta di Bologna dà l’occasione del riscatto, sebbene sia una trasferta non facile.

Vince Bologna3.60Pareggio3.35Vince Napoli1.91

Informazioni sulla sfida

 Quando si gioca? Lunedì 17 gennaio 2022

Ora del calcio d’inizio? 18:30

Dove si gioca? Stadio Dall’Ara (Bologna)

Canale TV: Dazn

Bologna-Napoli: presentazione della partita e pronostico

La vittoria di misura contro la Sampdoria nell’ultimo turno di campionato ha garantito al Napoli il terzo posto, a -5 dal Milan secondo e a -6 dall’Inter prima, ma potenzialmente a +9 vista la gara da recuperare con il Bologna. Giovedì, però, Spalletti ha assistito ad una debacle per certi versi inaspettata in Coppa Italia: al Maradona, i partenopei sono stati eliminati dalla Fiorentina. Il gol di Petagna al 96′ ha evitato il KO nei 90′ dopo i gol di Vlahovic e Biraghi e il pareggio momentaneo, sul finire di primo tempo, di Mertens. L’uomo in più – rosso a Dragowski – non è bastato anche perché il rosso a Lozano (84′) e a Ruiz (93′) hanno cambiato il match, con la Fiorentina che ha dilagato, segnando tre gol nei 30′ supplementari fino al 5-2 conclusivo. Spalletti si aspetta un riscatto anche emotivo da parte dei suoi, apparsi in chiara difficoltà contro i toscani ma non brillanti nemmeno nel successo sui blucerchiati.

La trasferta di Bologna è insidiosa, nonostante la squadra di Mihajlovic sia davvero in crisi, di risultati – 4 sconfitte nelle ultime 5 – e in termini di assenze, tanto che, causa Covid-19, è stata rinviata la sfida del 6 gennaio scorso contro l’Inter. Domenica 9, nonostante le rimostranze dei rossoblù, si è giocata la partita con il Cagliari che ha visto il Bologna passare in vantaggio con Orsolini, salvo poi essere rimontato dai sardi con Pavoletti prima del gol a tempo scaduto di Pereiro. Mihajlovic, nel post-gara, non ha risparmiato critiche alla Lega per aver, di fatto, obbligato la sua squadra a giocare nonostante l’emergenza ma il risultato del campo dimostra come, seppur a ranghi ridotti, i felsinei abbiano qualità nell’undici titolare. Dando uno sguardo ai precedenti al Dall’Ara, lo scorso anno vinse il Napoli con gol di Osimhen mentre l’ultima vittoria rossoblù risale al maggio 2019. All’andata, invece, fu facile la vittoria dei campani: la doppietta di Insigne – entrambi i gol su rigore – e il timbro di Fabian Ruiz iniziale confezionarono il 3-0 che diede il primato momentaneo in classifica alla squadra di Spalletti.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

Goal Bologna1.50Napoli in vantaggio dopo 60'2.20Risultato esatto: 1-28.50

La partita nel dettaglio

Per quel che concerne le probabili formazioni, partiamo dai padroni di casa: Mihajlovic recupera Dominguez, Van Hooijdonk, Hickey e Viola mentre resta out Schouten. In dubbio anche Orsolini, a segno con il Cagliari ma uscito anzitempo per un problema alla spalla. Finita la quarantena anche per Sansone e Soumaoro, con quest’ultimo che torna in campo e sarà titolare in difesa al fianco di Bonifazi e Theate. De Silvestri e Hickey, invece, sono i due esterni di un centrocampo a 5 che vede in cabina di regia Svanberg, Soriano invece agirà in una posizione più avanzata con Dominguez mezzala. In avanti, resta il dubbio Orsolini: in caso di forfait, spazio a Skov Olsen, mentre Arnautovic resta il terminale offensivo della squadra, complice l’assenza di Vignato (Covid) e Barrow (Coppa d’Africa).

Situazione non facile anche per il Napoli che esce con le ossa rotte dalla Coppa Italia per l’infortunio di Ospina. Con il Bologna, spazio a Meret, con Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus e Ghoulam a completare il quartetto arretrato. Davanti alla difesa, invece, toccherà a Demme e Lobotka (Fabian Ruiz, invece, dovrebbe partire dalla panchina), mentre sulla trequarti dovrebbero essere confermati Politano, Elmas e Mertens viste le assenze di Insigne e Zielinski. L’unica punta dovrebbe essere Petagna, con Lozano che potrebbe essere l’arma in più nella ripresa.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...