Compito difficilissimo, ai limiti dell’impossibile, per la Roma, che deve vincere con quattro gol di scarto con il Manchester United per rimediare al tennistico 6-2 dell’andata se vuole accedere alla finale di Europa League, traguardo che sembra diventato ormai un miraggio dopo i 90 minuti dell’Old Trafford. 

Vince Roma3.50Pareggio3.75Vince Manchester United1.90

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Giovedì 6 maggio 2021

Ora del calcio d’inizio? 21:00

Dove si gioca? Stadio Olimpico (Roma)

Canale TV: Sky Sport 1 e TV8

Roma-Manchester United: presentazione della partita e pronostico

Il 6-2 dell’andata lascia pochissime speranze, se non nulle, alla Roma, che ha compromesso forse definitivamente le chances di arrivare in finale di Europa League con la sciagurata ripresa disputata all’Old Trafford, dove ha subito 5 delle sei reti che hanno consentito agli inglesi di ipotecare l’atto conclusivo già a metà strada. Alla fine del primo tempo infatti i giallorossi sognavano, avanti 2-1 con il rigore di Pellegrini e il gol di Dzeko che avevano ribaltato l’iniziale vantaggio di Bruno Fernandes. Poi si è abbattuta una vera e propria tempesta sui capitolini, nemmeno fortunati perchè avevano dovuto rinunciare per infortunio a Veretout dopo nemmeno 2 minuti di gioco e poi a Pau Lopez e Spinazzola, esaurendo le tre finestre per le sostituzioni nei primi 45′, caso più unico che raro specialmente in una partita così importante. Così, Cavani, lo stesso Fernandes, autori di una doppietta a testa, Pogba e Greenwood hanno avuto terreno fertile per colpire, affondare e umiliare la formazione di Fonseca.

L’avventura del portoghese sulla panchina giallorossa è ormai al capolinea. Lo ha ufficializzato il club, specificando che al termine della stagione le strade si divideranno. In effetti la situazione è sfuggita di mano settimana dopo settimane e perfino il posto in Conference League adesso è in discussione, dopo la doppia sconfitta di Cagliari e di Genova con la Sampdoria, con il Sassuolo che si sta facendo sempre più minaccioso. Sarebbe il modo peggiore di finire una stagione che ha visto la Roma per diverse settimane sul podio della classifica e comunque in grado di arrivare a disputare una semifinale europea. Il Manchester United ha altri problemi a cui pensare, con i tifosi in rivolta che hanno chiesto la testa di Malcolm Glazer, ancora meno gradito dopo l’iniziale assenso alla Super League. Intanto però la squadra è a un passo dalla finale di Europa League e questo sicuramente valorizza una stagione che vede i Red Devils secondi solo al super City di Guardiola in patria.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

Over 3.52.10Entrambe segnano1.40Risultato esatto: 2-211.00

La partita nel dettaglio

La Roma ha comunque il dovere di provarci e per questo scenderà in campo con la migliore formazione. Torna Pellegrini, assente a Marassi perchè diventato padre da poco, decisione che non è piaciuta molto ai tifosi. Il centrocampista della nazionale affiancherà Mkhitaryan alle spalle di Edin Dzeko, particolarmente sfortunato con la Sampdoria per i tre gol annullati per fuorigioco e soprattutto per il rigore fallito che avrebbe potuto riaprire la partita. Sulle corsie laterali agiranno Karsdorp e Peres, anche perchè sono indisponibili sia Spinazzola che Calafiori. Poche chances di recupero per Veretout e allora a centrocampo tocca a Cristante con Diawara, mentre i tre di difesa davanti a Mirante, che ritorna tra i pali dopo aver lasciato spazio a Fuzato domenica scorsa, sono Mancini, Smalling e Ibanez.

Solskjaer ha l’imbarazzo della scelta sulla formazione da schierare, considerando anche lo stop forzato in campionato per le proteste dei tifosi che hanno impedito la disputa del derby d’Inghilterra con il Liverpool. Tutta la squadra arriva nella capitale riposata e mentalmente nelle condizioni ideali, avendo un vantaggio siderale da difendere. Davanti a de Gea dovrebbe vedersi Bailly al centro della difesa, in coppia con Maguire, Wan Bissaka a destra mentre a sinistra potrebbe essere il turno dell’ex interista Telles. Fred e McTominay prendono le redini del centrocampo, con Pogba un po’ più avanzato con Bruno Fernandes e Rashford alle spalle di Cavani. Praticamente la stessa formazione dell’andata dalla cintola in su.

Prossimo articolo

Loading...