Reduci dai rispettivi trionfi nelle coppe nazionali, Olympiakos e Olimpia Milano si ritrovano una di fronte all’altra nella bolgia del Pireo per l’ennesimo capitolo, il numero 23, di una delle storie più affascinanti della pallacanestro europea
Vince Olympiakos1.62Vince Olimpia Milano2.65

Olympiakos-Olimpia Milano: la presentazione della partita

La squadra dal più alto rendimento casalingo al cospetto della squadra che stabilito il record di vittorie esterne, già 5. La squadra che viaggia con oltre il 50% nel tiro da 2 contro la miglior difesa europea che concede una media di 50 punti a partita. Numeri alla mano, sono questi i motivi che accrescono l’attesa per Olympiacos-Olimpia, sfida valida per il 26° turno di Eurolega in programma giovedì 24 al Pireo. Quella tra greci e milanesi è però molto di più. Una affascinante storia costruita su 22 “capitoli” già scritti. La serie vede l’Olympiacos in vantaggio 15-7, dato aggiornato dopo la sonante affermazione che la squadra di Bartozkas ha ottenuto lo scorso 26 novembre quando ha espugnato il Forum 93-72. Desiderio di sportivissima vendetta, quindi, per l’Ax Armani Exchange che, tra l’altro, in questa stagione ha già superato, in Eurolega, il record di vittorie in trasferta: ben 7 con Baskonia, Fenerbahce, Monaco, Zalgiris Kaunas, Barcellona, Cska Mosca e Stella Rossa Belgrado.

Il record attuale, per la squadra di patron Giorgio Armani è di 17 vittorie e 7 sconfitte per un totale di 41 punti e la certezza di chiudere la stagione con oltre il 50% di successi. Coach Messina dovrà ancora una volta gestire al meglio il roster a sua disposizione, messo a dura prova anche dalle tre partite ravvicinate di Coppa Italia conclusa trionfalmente per i colori di Milano. In vista della temibilissima trasferta al Pireo, l’Olimpia non avrà Shavon Shields, in via di recupero dall’infortunio, Davide Alviti e Paul Biligha chiamati in azzurro da coach Sacchetti. Dopo tre mesi di assenza, però, rivedrà il campo Mitoglou che aumenta così le rotazioni a disposizione di coach Messina. In campo ci saranno Melli (5° rimbalzista difensivo di tutta l’Eurolega, già oltre i 400 in maglia Olimpia), Delaney (da poco superati i 500 punti “europei” con l’Olimpia) e Kyle Hines, miglior rimbalzista offensivo nella storia dell’Eurolega.

L’Olympiacos non renderà certo vita facile ai biancorossi. Tutt’altro: basti pensare che sulla classifica dei greci incidono decisamente le dieci vittorie casalinghe su 11 partite sin qui disputate. Tyler Dorsey (miglior realizzatore alla media di 13,4 ad allacciata di scarpa) guiderà una squadra dove Vesenkov ma soprattutto l’icona Sloukas sono pronti a dar manforte in attacco (12,8 e 11,4 le rispettive medie punto). Bartozkas affiderà la cabina di regia a Walkup e darà subito minuti a Papanikolau in ala e Fall al centro. Pronta ad entrare un’altra colonna dell’Olympiacos: Georgios Printezis leader della graduatoria all time dei tiri da due segnati, 1186, che sta vivendo una stagione da 11 minuti a partita.

Olympiakos-Olimpia Milano: i pronostici consigliati

Olimpia Milano handicap +5.51.85
Author Image

Prossimo articolo

Loading...