Il “fortino” dello Stadio Olimpico per proseguire il cammino in Conference League. A prescindere dal positivo risultato della gara di andata, la Roma punta a replicare l’ottima prova offerta in Olanda e passare al secondo turno dei play off.

Vince Roma1.50Pareggio4.33Vince Vitesse5.75

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Giovedì 17 marzo 2022

Ora del calcio d’inizio? 21:00

Dove si gioca? Stadio Olimpico (Roma)

Canale TV:  Dazn e Sky Sport

Roma-Vitesse: presentazione della partita e pronostico

Roma-Vitesse atto secondo. La sfida tra i giallorossi di Mourinho e la compagine olandese riparte dopo l’equilibrata gara di andata decisa dal gol segnato da Oliveira (poi espulso) nel recupero del primo tempo. Vantaggio minimo ma comunque importante, quindi, per Zaniolo e compagni che provano a chiudere i conti sul campo di casa, un vero e proprio “fortino” se l’ambito è quello delle partite europee. Considerando le recenti partecipazioni della Roma nelle competizioni continentali, solo in una occasione sulle 26 partite casalinghe disputate, hanno lasciato l’intero bottino alla squadra ospitata. Nelle restanti circostanze, invece, sono arrivate ben 19 vittorie e 6 pareggi. Anche nella corrente ed inaugurale edizione della Conference League, la Roma sa farsi ben rispettare: quattro vittorie ed un pareggio su sei gare disputate nella fase a gironi e la già citata affermazione nel Match 1 dei Sedicesimi sono la conferma di una squadra che sta crescendo come condizione, concetto dimostrato anche da un altro dato significativo: una sola sconfitta (2-0 dall’Inter in Coppa Italia) rimediata negli ultimi undici incontri ufficiali. In Serie A, la Roma non perde dal 9 gennaio (4-3 con la Juventus) ed ha guadagnato posizioni in classifica sino all’attuale sesto posto, ad un punto dalla Lazio che, tra l’altro, affronterà nel prossimo turno di campionato.

Dal canto suo, il Vitesse cerca di sfatare la tradizione, per nulla favorevole, che lo ha visto sempre eliminato dalle Coppe europee quando ha perso la gara di andata. Regala fiducia al team olandese, invece, sapere che in questa stagione ha segnato sempre almeno un gol in trasferta. Il Vitesse arriva all’Olimpico dopo lo scialbo pareggio a reti inviolate maturato nel match decisamente alla portata giocato con l’Heracles. Il quinto posto in classifica si è ulteriormente allontanato ed ora dista dieci punti. La situazione generale, oltretutto, non induce all’ottimismo dopo che la proprietà, guidata dal russo Oyf, ha annunciato di voler vendere il club.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

Entrambe segnano1.70Roma segna il primo goal1.47Risultato esatto: 3-112.00

La partita nel dettaglio

Doppio tassello da sistemare, per lo Special One, nell’undici da schierare al fischio d’inizio della gara di ritorno dei Sedicesimi di finale di Conference League: Mancini (somma di ammonizioni) e Oliveira (espulso all’andata) non potranno essere della partita. Difesa e centrocampo da mettere in assetto, quindi, per il tecnico portoghese. Rui Patricio tra i pali è la prima certezza. Nella difesa a quattro accanto a Kumbulla, opererà al centro Smalling, la cui esperienza internazionale sarà molto utile. Con Ibanez a sinistra, facile pensare che a destra verrà inserito Karsdorp, il difensore olandese che tra l’altro ha mosso i primi passi proprio nel Vitesse, A centrocampo, le conferme sono quelle di Pellegrini e Mkhitaryan. In luogo di Oliveira il favorito è Cristante (per lui solo uno spezzone di gara all’andata). La linea si completerà con Veretout. In attacco saranno ancora Zaniolo ed Abraham ad essere i terminali offensivi della manovra romanista.

Anche il tecnico tedesco Letsch deve fare i conti con alcune assenze, le più importanti delle quali sono quelle dell’infortunato Bero e dello squalificato Oroz. Houwen si sistemerà in porta, mentre sulla linea di difesa, accanto a Doekhi, Rasmussen e Wittek, l’inserimento sarà quello del vivace e duttile esterno Grbic. Dasa, Tronstadt e Domgjoni comporranno la diga di centrocampo, pronta a ribaltare l’azione in offensiva ed innescare così il giovane talentuoso Openda, il danese ex Juve U23 Frederiksen, e Buitnik.

Prossimo articolo

Loading...