Il Giro d’Italia prosegue con la 20°tappa da Feltre a Croce d’Aune, l’ultima tappa in linea prima della cronometro di Verona. Un tappone dolomitico di 194 km con ben quattro GPM che infiammerà la corsa rosa.

La classifica generale non è cambiata, ma mancano ancora due tappe alla fine del Giro d’Italia. Domani sarà l’ultima occasione per Nibali e rivali di provare l’assalto alla maglia rosa, sempre sul petto di Richard Carapaz. La 20°frazione infatti, con le sue continue salite, può spezzare il gruppo e aprire nuovi scenari di classifica. Carapaz ha ancora 1’54” su Nibali e 2’16” su Roglic, ma non sono esclusi colpi di scena.

Dopo la partenza da Feltre, si affronta subito la salita di Cima Campo di 18 km che con la sua discesa porta a Castel Tesino e Scurelle. Da qui parte la salita al Passo Manghen, 24 km con quasi 2000 m di dislivello. La picchiata seguente porta a Molina di Fiemme e quindi attraverso Cavalese, Tesero e Predazzo al Passo Rolle, la salita meno dura che precede l’ascesa finale di Croce d’Aune-Monte Avena, da scalare due volte. La prima scalata è di 11,1 chilometri al 5.5%, poi discesa breve e si risale verso l’arrivo con gli ultimi 7 km tutti in ascesa con pendenza media del 7.4%.

E’ l’ultima tappa di montagna e gli scalatori, fuori classifica, proveranno la lunga fuga. La percentuale di riuscita in questo giro è stata alta, ma domani i big della generale, che si giocano la maglia rosa, vogliono spingere e prendersi anche la vittoria di tappa. Sarà infatti l’ultima battaglia in salita per attaccare Richard Caparaz, minacciato da Nibali e Roglic ma magari anche da un nome a sorpresa. Insomma ci sarà da divertirsi.

Consigli scommesse della 20°tappa

Author Image

Prossimo articolo

Loading...