Watford-Tottenham: presentazione della partita e previsioni

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Domenica 2 settembre

Ora del calcio d’inizio? 17.00

Dove si gioca? Vicarage Road

Su quale canale si può guardare? Sky Sport Football

Chi è l’arbitro? Andre Marriner

Il Watford, fino all’inizio di questa giornata, guidava a sorpresa la Premier League insieme a Tottenham, Chelsea e Liverpool, e ora vuole continuare a sorprendere: gli Hornets proveranno a fermare gli Spurs, e mantenere la loro imbattibilità.

Il Watford dei Pozzo, con un board tutto made in Italy, inizia a raccogliere i frutti del duro lavoro messo in piedi nelle scorse stagioni. Gli Hornets venivano viste come una delle possibili delusioni della Premier League 2018-19, e invece hanno iniziato il campionato con ritrovata organizzazione e grande piglio: tre partite, e altrettante vittorie contro Brighton, Burnley e Crystal Palace. Ora proverà a fermare il lanciatissimo Tottenham, e restare in scia a Chelsea e Liverpool, prime con quattro vittorie.

Il Tottenham ha avuto un percorso identico a quello degli Hornets: ha iniziato battendo a fatica il Newcastle e con tanti reduci dal Mondiale, dilagando poi contro il Fulham e dominando contro le macerie del Manchester United. Gli Spurs hanno vinto 3-0, e stanno mostrando un grande Harry Kane, partito subito forte in stagione e autore di tre reti: l’intenzione di Pochettino è quella di proseguire la marcia, vincere la quarta giornata, e agganciare Chelsea e Liverpool in testa alla classifica.

Watford-Tottenham: Consigli scommesse

Ecco i nostri consigli per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

[Quote aggiornate al momento della pubblicazione]

La partita nel dettaglio

Dopo una stagione parzialmente deludente, il Watford ha trovato la quadratura del cerchio in questo avvio del 2018-19: Javi Gracia ha compattato la squadra, che ha ricevuto dal mercato Foster, Masina, Ken Sema, Domingos Quina e il riscattato Deulofeu. Gli Hornets si schierano con un 4-4-2 che rispecchia al meglio la filosofia inglese, ma la mischia con un minimo di mentalità iberica che sta aiutando la squadra: in porta Foster, difesa con Janmaat-Cathcart-Kabasele-Holebas, centrocampo con Hughes e Pereyra sulle fasce e Capoue-Doucouré mezzali, attacco con Gray al fianco di capitan Deeney. Il Tucumano Pereyra è in grande forma, e ha segnato 3 reti sin qui.

Pochettino invece dovrebbe puntare sulla formazione e sull’assetto tattico che hanno demolito il Manchester United, vista anche l’assenza di Son (che ha vinto i Giochi Asiatici U23, evitando i 22 mesi di servizio militare obbligatorio): il tecnico argentino ha costruito un 4-3-1-2 con Lloris tra i pali, difesa con Trippier, Vertonghen, Alderweireld e Rose, mediana con Dembelé-Dier-Alli a supportare Eriksen, chiamato a innescare Kane e un Lucas Moura in grande spolvero. Il brasiliano è stato uno dei trascinatori degli Spurs sin qui.

Dove si vincerà e perderà la partita

Il Watford non dovrebbe andare all’assalto, ma giocare una partita ragionata: assetto accorto in avvio, e poi via via a scoprirsi se il Tottenham paleserà incertezze difensive sfruttabili da Pereyra e compagni. Gli Hornets punteranno innanzitutto al pareggio, e poi valuteranno se è possibile raggiungere qualcosa in più in un match estremamente complicato sulla carta.

Il Tottenham invece praticherà il suo consueto calcio offensivo: sovrapposizioni, giocate palla al piede e movimenti a memoria studiati da Pochettino, che ha deciso di non acquistare e cedere giocatori proprio per sfruttare il proprio assetto collaudato. Gli Spurs sono ovviamente favoriti.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...