Nel weekend si alza il sipario sulla Premier League e la prima giornata riserva subito un match decisamente interessante: il Tottenham di José Mourinho ospita l’Everton di Ancelotti, protagonista recente di un mercato con i fiocchi per una partita che si prospetta avvincente e ricca di spunti.

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Domenica 13 settembre 2020

Ora del calcio d’inizio? 17:30

Dove si gioca? Tottenham Hotspur Stadium (Tottenham)

Dove si vede in TV? Sky Sport Football

Tottenham-Everton: presentazione della partita e pronostico

La stagione 2019-2020 del Tottenham si è conclusa in maniera deludente: le aspettative erano altissime anche perché nella stagione precedente, la squadra di Pochettino aveva raggiunto la finale di Champions League (poi persa contro il Liverpool) e ottenuto la qualificazione alla fase a gironi della Coppa più prestigiosa anche per l’anno seguente. L’inizio della nuova annata, però, è stato deludente e la società ha deciso di cacciare Pochettino per puntare su José Mourinho che inizialmente ha dato la scossa ai suoi senza trarne giovamento: alla fine, il Tottenham è uscito agli ottavi di finale di Champions League e si è qualificato ai preliminari di Europa League, a corredo di una stagione da cancellare. In sede di mercato, nonostante le difficoltà dettate dal Coronavirus, il presidente Levy ha dato manforte alle esigenze del tecnico, riscattando Lo Celso dal Betis e prendendo due giocatori giovani e di qualità come il centrocampista Hojbjerg (dal Southampton) e l’esterno Doherty dal Wolverhampton. Il Tottenham è chiamato ad una prova di forza sin da subito anche per preparare al meglio l’impegno di Europa League del 17 settembre in Bulgaria contro la Lokomotiv Plovdiv.

Dopo l’esonero con il Napoli, la scelta di Carlo Ancelotti di firmare per l’Everton aveva spiazzato un po’ tutti, giudicandola come una mossa della disperazione o dettata semplicemente da condizioni economiche vantaggiose. Ebbene, Ancelotti, dopo i primi mesi di assestamento, è stato accontentato nel mercato e ora può contare su una rosa su misura, con giocatori di quantità e qualità. Proprio negli ultimi giorni, infatti, i Toffees hanno infatti ufficializzato tre acquisti: a centrocampo sono infatti arrivati Allan dal Napoli e Abdoulaye Doucoure dal Watford per una cifra complessiva di quasi 50 milioni di euro ma il botto di mercato è arrivato pochi giorni fa con la firma di James Rodriguez che lascia il Real Madrid e, dopo un corteggiamento durato tutta l’estate 2019 ma non andato a buon fine, raggiunge Ancelotti che lo aveva già allenato con piena soddisfazione durante il periodo alle Merengues, quando il colombiano aveva esibito il proprio lato migliore. La rosa dell’Everton diventa così molto più forte e competitiva anche perché il talento Richarlison è rimasto nonostante le tante offerte, mentre sono stati ceduti giocatori di contorno come Schneiderlin (al Nizza) e il giovanissimo Dowell al Norwich, oltre all’addio di Stekelenburg che ritorna all’Ajax. L’Everton, dunque, si candida ad un ruolo di outsider anche se non sarà facile finire in zona Europa, considerando il livello delle avversarie.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

La partita nel dettaglio

Formazione tipo per José Mourinho che in porta potrà contare su Lloris mentre nella difesa a quattro dovrebbe toccare a Davies e al neo-arrivato Doherty sulle fasce, con Dier e Alderweireld – Vertonghen è andato al Benfica – al centro della retroguardia. Davanti alla difesa, invece, spazio al duo composto da Winks e da Hojbjerg, arrivato dal Southampton dopo una grande stagione con i Saints. In avanti, invece, spazio al quartetto classico che ha accompagnato le ultime stagioni del Tottenham con Heung-Min Son e Lucas Moura sulle corsie laterali, con Dele Alli come trequartista e con Harry Kané come punta centrale che si è posto l’obiettivo di superare le 24 reti segnate sia nel 2019-2020 che nel 2018-2019 e di avvicinarsi al record personale di 41 gol in 48 partite raggiunto tre anni fa.

4-3-1-2, invece, per Carlo Ancelotti che punta su una fase difensiva consolidata con Pickford in porta, Coleman e l’ex Roma e PSG Digné sulle fasce mentre Keane e Mina sono i due centrali titolari. A centrocampo è molto probabile l’esordio dal 1′ sia di Doucoure che di Allan, con Gomes che potrebbe completare il reparto di centrocampo rivestendo il ruolo di mezzala. Sarà da valutare quanti minuti abbia nelle gambe James Rodriguez ma il colombiano è dato tra i possibili titolari nel suo classico ruolo da trequartista ad innescare le due punte che sono Richarlison e Calvert-Lewin: il primo è il talento più fulgido della squadra e nella scorsa stagione, a 22 anni di età, ha chiuso con 13 gol e 1 assist in Premier League mentre il secondo, anch’esso classe ’97, è stato rigenerato dalla cura Ancelotti, segnando anche lui alla fine 13 reti in 30 presenze.

GUARDA GLI ALTRI PRONOSTICI DI PREMIER LEAGUE

Author Image

Prossimo articolo

Loading...