La Spagna di Luis Enrique sarà impegnata al St. Jakob-Park di Basilea contro la Svizzera: entrambe le Nazionali devono vincere se non vogliono rischiare di veder risolversi il proprio destino nell’ultima giornata.

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Sabato 14 novembre 2020

Ora del calcio d’inizio? 20:45

Dove si gioca? St. Jakob-Park (Basilea)

Svizzera-Spagna: presentazione della partita e pronostico

Non sarebbe errato dire che la Svizzera rappresenta una delle più grandi delusioni dell’edizione 2020-2021 della Nations League: dopo la semifinale della passata stagione, che ha visto gli elvetici grandi protagonisti della manifestazione, la squadra di Vlad Petkovic ha subito un’involuzione nel gioco e nei risultati, sebbene il gruppo 4 nel quale la Svizzera è stato inserito presenti squadre forti come Germania e Spagna che difatti si stanno giocando il primo posto e il conseguente pass per le semifinali. Gli svizzeri, come detto, hanno deluso e finora hanno raccolto appena due punti in quattro partite, frutto di due pareggi (entrambi contro la Germania) e due sconfitte, contro Ucraina e Spagna all’andata. Al momento, dunque, la Svizzera è quarta e a rischio retrocessione in Lega B e per evitarla servirebbe quasi un miracolo, visti i quattro punti da recuperare all’Ucraina: in caso di sconfitta con la Spagna, tra l’altro, la retrocessione diventerebbe realtà mentre in caso di vittoria o pareggio sarebbe importante che l’Ucraina non facesse punti nell’altra partita contro la Germania.

Germania che è in lotta con la Spagna per il primo posto nel Gruppo 4 che, come detto, vale il pass per le semifinali della manifestazione: al momento gli iberici sono primi con 7 punti, uno in più di Germania e Ucraina, entrambe a quota 6. Gli spagnoli, tra l’altro, avevano iniziato bene pareggiando a tempo scaduto con Gaya contro la Germania a Stoccarda, salvo poi liquidare con un rotondo 4-0 l’Ucraina e vincendo anche la terza partita, per 1-0, contro la Svizzera. Nella quarta giornata, però, un po’ a sorpresa la formazione di Luis Enrique è stata sconfitta 1-0 dall’Ucraina di Shevchenko, sciupando così la grande occasione di ipotecare il primo posto. La Spagna potrebbe festeggiare la qualificazione già nella quinta giornata ma occorrebbe una vittoria contro gli elvetici e una sconfitta della Germania con l’Ucraina: in caso di risultati contrari, Spagna e Germania si giocheranno il primo posto nello scontro diretto di martedì 17 novembre.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

La partita nel dettaglio

Per quanto riguarda le probabili scelte di formazione, il CT della Svizzera Vladimir Petkovic dovrebbe non discostarsi troppo dalla formazione tipo a partire dal portiere titolare Sommer, ormai una garanzia e punto di riferimento per tutta la squadra. Solitamente gli elvetici scendono un campo con un modulo più difensivo ed è probabile che ci sia un 4-4-2 scolastico ma in ogni caso mirato ad inibire gli attacchi spagnoli. Sulle corsie laterali dovrebbero giocare Widmer e Rodriguez, con Akanji ed Elvedi al centro della difesa. A centrocampo spazio alla qualità di Xhaka e Mehmedi, con Steffen e l’atalantino Freuler (o in alternativa Zuber) al centro con compiti più gestionali che offensivi, sebbene proprio Freuler abbia trovato il gol contro la Germania nell’ultimo match finito 3-3. In avanti, invece, dovrebbe toccare al solito Seferovic, assistito da Shaqiri ma Sow e Gavranovic rappresentano possibili scelte a gara in corso.

L’infortunio pesante di Ansu Fati priva il Barcellona e la Spagna di un talento ma le Furie Rosse ne hanno in abbondanza e l’assenza dell’asso catalano non si farà di certo sentire più di tanto, visto che là davanti Luis Enrique può disporre di giocatori come Oyarzabal (capocannoniere di Liga) e Alvaro Morata, tornato in Nazionale dopo l’ottimo inizio di stagione con la maglia della Juventus. Accanto a loro potrebbe trovare spazio anche Dani Olmo del Lipsia o, in alternativa, uno tra Adama Traore e Ferran Torres, senza dimenticare il duttile Gerard Moreno del Valencia. A centrocampo, invece, sarà interessante capire le scelte del tecnico ex Barcellona perché la sfida con la Svizzera è importante ma tre giorni dopo c’è il big-match contro la Germania. Probabile dunque che ci si affidi a Sergio Busquets, Fabian Ruiz e Koke, con Rodri e Marcos Llorente che potrebbero tornare utili anche a gara in corso. In difesa, invece, scelte praticamente obbligate con Sergio Ramos e Pau Torres al centro, con Navas e Reguilon (o Gaya) sugli esterni, a protezione della porta difesa da De Gea.

GUARDA IL PRONOSTICO DI PORTOGALLO-FRANCIA

Author Image

Prossimo articolo

Loading...