Martedì sera a Siviglia la Spagna e la Germania si sfidano per il primo posto del Gruppo 4 della Lega A della Nations League: 90′ decisivi ma i tedeschi hanno a disposizione due risultati su tre per approdare alla Final Four della manifestazione.

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Martedì 17 novembre 2020

Ora del calcio d’inizio? 20:45

Dove si gioca? Stadio Olimpico de La Cartuja (Siviglia)

Canale TV? Mediaset 20

Spagna-Germania: presentazione della partita e pronostico

La Spagna ha perso il vantaggio che aveva maturato nelle prime quattro giornate di Nations League. Un mezzo suicidio quello delle Furie Rosse che, impegnate contro la Svizzera ultima in classifica con 2 punti, sono andate sotto 1-0 per via del gol dell’atalantino Freuler e poi non sono riuscite ad andare oltre il pareggio, arrivato ad un minuto dalla fine grazie a Gerard Moreno. Una serata storta per gli iberici e in particolare per Sergio Ramos che, nella serata in cui fa segnare il record di presenze (ben 177) con una Nazionale, vive una delle serate più buie in carriera con due calci di rigori sbagliati. Merito anche di un Sommer in versione deluxe ma la mira del difensore del Real Madrid non è stata per niente precisa come in passato e la Spagna non è riuscita a racimolare più di un punto che sa di beffa. Ora infatti la compagine di Luis Enrique si trova alle spalle della Germania e, per approdare in semifinale, dovrà necessariamente battere i tedeschi nella sfida di martedì.

Proprio la Germania ha vissuto un sabato sera da ricordare, anche se l’approccio al match contro l’Ucraina di Shevchenko non è stato dei migliori: i teutonici, infatti, sono andati sotto nel punteggio dopo il gol di Yaremchuk al 12′ ma già all’intervallo avevano completato la rimonta grazie alle reti di Sane e Werner. Proprio l’ex Lipsia, ora in forza al Chelsea, ha chiuso i conti a metà ripresa su assist di Ginter segnando il definitivo 3-1 nonché il suo quarto gol in cinque partite di Nations League. Con i tre punti racimolati a Colonia e il concomitante pareggio della Spagna, Loew ha compiuto il sorpasso, trovandosi a 9 punti contro gli 8 degli spagnoli anche se lo scontro diretto, da giocare senza pubblico ma in ogni caso in terra iberica, metterà la parola fine alla corsa a due che mette in palio uno dei quattro pass per le Final Four della manifestazione.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

La partita nel dettaglio

In casa Spagna, l’1-1 a sorpresa con la Svizzera non rappresenta l’unica nota dolente della serata in terra elvetica perché Sergio Busquets è uscito infortunato e dovrebbe saltare anche i prossimi impegni con il Barcellona. A centrocampo, in ogni caso, non manca la qualità perché Luis Enrique dovrebbe comunque schierare Rodri, Fabian Ruiz e Canales anche se potrebbe essere gettato nella mischia dall’inizio Merino, già titolare con la Svizzera. In difesa, invece, toccherà a Sergi Roberto e Reguilon sulle due corsie laterali, con Torres e Ramos a protezione della porta difesa da De Gea. In avanti potrebbe trovare spazio dall’inizio Alvaro Morata al posto di Oyarzabal, con Dani Olmo e Gerard Moreno (a segno con gli svizzeri) pronti ad agire alle spalle dell’unica punta. All’occorrenza Luis Enrique potrebbe gettare nella mischia anche Traore del Wolverhampton, abile a spaccare le partite con le sue doti atletiche fuori dal comune.

Squadra che vince non si cambia per Joachim Loew e difatti il tecnico tedesco potrebbe mantenere lo stesso undici di partenza che ha mostrato equilibrio e pericolosità contro l’Ucraina, con Timo Werner unica punta e il duo di marca Bayern Sane e Gnabry a supporto dell’attaccante del Chelsea. A centrocampo, Loew non può fare a meno di Gundogan e Goretzka, mentre sulle due corsie laterali dovrebbero giocare Ginter e Max, con Brandt che potrebbe essere schierato a gara in corso in un ruolo più avanzato sulla trequarti. La difesa dovrebbe essere confermata a 3 con Sule, Rudiger e Koch – o in alternativa Tah ed Henrichs – a protezione della porta difesa da Neuer. I tedeschi possono superare la fase a gironi anche con un pareggio ma, conoscendo l’attitudine al gol della macchina costruita da Klopp, ci sono tutti i presupposti per assistere ad una partita a viso aperto e non impostata in maniera difensiva dai tedeschi.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...