Nella sesta e ultima giornata della Conference League la Roma di José Mourinho vola in Bulgaria per affrontare il CSKA Sofia. Tre punti fondamentali per i giallorossi, che vincendo e sperando in passo falso del Bodo/Glimt riuscirebbero a qualificarsi al primo posto nel gruppo C. Ultima piazza invece per i biancorossi, già matematicamente fuori da tutto.

Vince Cska Sofia7.00Pareggio4.40Vince Roma1.33

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Giovedì 9 dicembre 2021

Ora del calcio d’inizio? 18:45

Dove si gioca? Stadio dell’Esercito Bulgaro (Sofia)

Canale TV? TV8

CSKA Sofia-Roma: presentazione della partita e pronostico

Il CSKA Sofia arriva a questa sfida già conscio di essere stato eliminato dall’Europa che conta. Un solo punto in classifica per la squadra di Mladenov, che non potrebbe in nessun caso avvicinare lo Zorya Lugansk, terzo con sei punti. I bulgari hanno ottenuto solo un pareggio, 0-0 con la capolista Bodo/Glimt, e quattro sconfitte in questa avventura, segnando appena un gol in cinque partite. Quella rete, firmata da Graham Carey, è particolare, anzitutto perché fa del CSKA l’unica squadra della Conference League a non aver mai segnato in casa, dopodiché perché ha concesso ai bulgari di rimanere in vantaggio per quindici minuti nel match di andata dell’Olimpico, prima che la Roma dilagasse 5-1 con le marcature di Pellegrini, El Shaarawy, Mancini e Abraham. Nel campionato nazionale, la Parva Liga, la squadra della capitale ha il record di successi ma non riesce a vincere il titolo dal lontano 2008. Anche quest’anno l’obiettivo sembra proibitivo, poiché, seppur con una partita in meno rispetto ai rivali, la compagine di Sofia è seconda a meno nove dal Ludogorets capolista, sempre più vicino a vincere il suo undicesimo titolo nazionale di fila. Provando a guardare il bicchiere mezzo pieno, il CSKA ha perso solo due delle quindici partite ufficiali giocate in casa quest’anno, vincendone dieci. Oltretutto, esattamente un anno fa, rifilò proprio alla Roma un pesante 3-1 casalingo in Europa League.

Per la Roma, questa è una sfida cruciale per riprendere un po’ di fiducia in sé stessa. Un inizio formidabile non è bastato alla squadra di Mourinho, andata incontro a pochi alti e diversi bassi nel corso della stagione, come quello verificatosi sabato. Nel match contro l’Inter i giallorossi sono stati dominati nel gioco e nel risultato dai nerazzurri, che dopo aver fermato il punteggio sullo 0-3 nel primo tempo hanno agilmente controllato la difesa. La seconda sconfitta più pesante dell’annata dei capitolini, seconda ovviamente solo al 6-1 subito in Norvegia dal Bodo/Glimt, una pagina nera da scordare in fretta. In Serie A la Roma è settima con venticinque punti, un punteggio determinato soprattutto dalle sette sconfitte complessive. Se in casa i giallorossi sono stati quasi impeccabili, lontano dall’Olimpico Zaniolo e compagni hanno perso ben sei delle undici partite giocate, un dato che sicuramente deve essere interpretato al meglio per poter fare di più. In Conference League la Roma occupa il secondo posto del gruppo C con dieci punti, uno svantaggio di una lunghezza sul Bodo/Glimt motivata dal fatto che i norvegesi sono riusciti a rimanere imbattuti nei due scontri diretti. Due settimane fa è arrivato un perentorio 4-0 sullo Zorya Lugansk, giovedì i padroni di casa dovranno ripetere la stessa partita di autorità e sicurezza per sperare nel primo posto.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

Over 2.51.62Handicap Roma -23.35Risultato esatto: 0-38.50

La partita nel dettaglio

Passando alle formazioni, 4-4-2 per il CSKA Sofia di Mladenov. In porta il brasiliano Gustavo Busatto, al centro della difesa il capitano Mattheij e Galabov, insieme ai terzini Turitsov e Mazikou, congolese a Sofia dal 2019. Karlo Muhar e Thomas Lam formano la cerniera di centrocampo, sugli esterni troviamo il nazionale Yomov e Wildschut. Chiudiamo con l’attacco, formato dall’irlandese Graham Carey, suo il gol alla Roma nel match dell’andata, e Jordy Caicedo, il forte ecuadoregno al secondo posto dei migliori marcatori della Parva Liga con nove gol all’attivo.

Turnover invece per la Roma, con Mourinho che conferma il 3-5-2 visto sabato. In porta spazio al secondo Fuzato, nel trio difensivo Ibanez torna nella sua posizione titolare, insieme a Kumbulla e Mancini, squalificato nel match contro l’Inter. Karsdorp e Viña agiranno sulle fasce, in mezzo al campo Cristante verrà affiancato da Diawara e Villar, due di quelli che hanno trovato meno spazio quest’anno. In attacco Nicolò Zaniolo, sbloccatosi in stagione proprio con un gol in Conference League due settimane fa, e Tammy Abraham, l’inglese assente per squalifica nel match contro i nerazzurri già autore di quattro marcature in questa competizione.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...