Ritorno delle semifinali dei playoff, con il Pisa che deve rimontare un gol al Benevento e il Monza che è già con un piede e mezzo in finale. Si disputa anche il secondo atto del playout fra Cosenza e Vicenza. 

Serie B, i consigli per le scommesse

Pisa-Benevento Goal1.70Cosenza batte Vicenza2.45

Pisa-Benevento

Il gol segnato da Gianluca Lapadula a una manciata di minuti dal termine ha spostato l’ago della bilancia dalla parte del Benevento dopo i primi 90 minuti disputati al Vigorito, con l’ex attaccante del Milan che si è dimostrato ancora decisivo in questi playoff così come era accaduto nel quarto di finale con l’Ascoli. Se il Pisa vorrà raggiungere la finale (che sarà con tutta probabilità contro il Monza, che sembra avere la strada spianata dopo la vittoria di Brescia in rimonta che permette ai brianzoli di poter perdere anche con un gol di scarto al Brianteo nel retour match di domenica sera), sarà costretto a vincere, con qualsiasi punteggio, al Romeo Anconetani, perchè a parità di gol prevarrebbe la squadra che ha ottenuto il miglior piazzamento in campionato, cioè appunto i toscani. Non sono previsti i tempi supplementari. Il Pisa dovrà impostare per forza una partita all’attacco con l’intento di pareggiare il gol che per il momento sta facendo la differenza, ma al tempo stesso per il Benevento sarebbe rischioso speculare troppo sull’esiguo vantaggio e adottare una tattica rinunciataria potrebbe rivelarsi deleterio. Non escludiamo una partita aperta, in cui entrambe le squadre possano trovare la via del gol.

Pisa-Benevento Goal1.70

Cosenza-Vicenza

Quelli tra Cosenza e Vicenza sono 90 minuti decisivi invece per scoprire chi resterà in Serie B e chi retrocederà in C. I veneti volano in Calabria forti della vittoria per 1-0 dell’andata firmata al 90 dall’eterno Christian Maggio, che a 40 anni suonati trova ancora il modo di essere decisivo. In precedenza il Var aveva annullato un gol per parte, a Caso per gli ospiti per fuorigioco e in seguito a Diaw per un fallo di mano. Non sono mancate le polemiche al Menti e difficilmente mancheranno al San Vito-Marulla, perchè si preannunciano 90 minuti davvero infuocati. D’altronde in palio c’è una stagione intera. Il Cosenza non è mai riuscito a perforare la difesa dei veneti nei 270 minuti precedenti in cui l’ha affrontato in questa stagione ed è costretto a farlo venerdì sera se vuole sperare di rimanere in cadetteria. Ai silani basterà eguagliare vincere di misura per raggiungere l’obiettivo e il pubblico sarà sicuramente un fattore, anche se di fronte c’è un Vicenza reduce da 4 vittorie consecutive e dunque carico più che mai.

Cosenza batte Vicenza2.45

 

Author Image

Prossimo articolo

Loading...