Se l’Italia è impegnata nel big-match con la Polonia, Olanda e Bosnia si sfidano nell’altro incrocio della quinta giornata con l’obiettivo di vincere e cambiare la propria posizione in classifica anche se, per entrambe, non è un momento particolarmente felice, analizzando i recenti risultati.

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Domenica 15 novembre 2020

Ora del calcio d’inizio? 18:00

Dove si gioca? Johan Cruyff ArenA (Amsterdam)

Olanda-Bosnia: presentazione della partita e pronostico

Il 19 agosto scorso il Barcellona ha ufficializzato l’arrivo di Ronald Koeman come nuovo allenatore: il tecnico olandese ha detto così addio alla Nazionale per accettare l’offerta catalana, una decisione condivisibile ma che non è stata ben digerita dai vertici della federazione orange che si aspettava che il progetto inaugurato nel febbraio 2018 con la firma di un contratto quadriennale. L’interruzione del rapporto si è verificata due anni prima della scadenza e i recenti risultati in Nations League dell’Olanda possono essere anche spiegati con il cambio in panchina: nelle prime due sfide, con in panchina Lodeweges, è arrivata la vittoria con la Polonia e la sconfitta con l’Italia. Il 23 settembre scorso la Federazione ha scelto l’ex Inter e Crystal Palace De Boer come nuovo tecnico ma i risultati non sono arrivati, con due pareggi di fila con Bosnia e Italia che hanno mantenuto l’Olanda al terzo posto con 5 punti, dietro a Polonia (7) e Italia (6).

Se gli olandesi sperano in un pareggio nell’altra partita così da ridurre il gap e magari compiere il doppio sorpasso con una vittoria in quel di Amsterdam, la Bosnia Erzegovina ha altre idee, sebbene la situazione in classifica e le ultime notizie arrivate circa i convocati non infondono grande fiducia in merito alla possibilità di ottenere la piena posta in palio. I bosniaci, infatti, sono al momento ultimi nel Gruppo 1 della Lega A con due punti racimolati (pareggi con Italia e Olanda all’andata) nelle prime quattro partite, con tre punti da recuperare all’Olanda in 180′ per evitare la retrocessione in Lega B. E non c’è un’occasione migliore dello scontro diretto perché, con una vittoria, i bosniaci aggancerebbero gli olandesi a quota 5 con ancora 90′ da giocare, riaprendo così i giochi. Con una sconfitta, invece, arriverebbe la Spada di Damocle dell’aritmetica certezza della retrocessione, che non costituisce un’onta per una squadra che, ai nastri di partenza, era data come quarta forza del girone. E se consideriamo che il CT Bajevic non avrà a disposizione Dzeko, fermato dal Coronavirus, è lecito pensare che l’avvicinamento alla Johan Cruijff Arena non sia dei più facili.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

La partita nel dettaglio

Il CT dell’Olanda De Boer non cambierà il modulo visto con l’Italia ma cercherà di improntare un cambio di marcia ai suoi che dovranno vincere e segnare se vorranno rimanere in corsa per il primo posto. In porta dovrebbe esserci Krul, visto che Cillessen non è al meglio mentre in difesa Hateboer e Ake saranno i due esterni, con Veltman e Vrrij (Van Dijk è infortunato e sarà out per tutta la stagione) al centro della retroguardia. A centrocampo, invece, non mancano classe, tecnica e dinamismo con de Jong davanti alla difesa e Van de Beek e Klaasen come mezzali. Sarà molto importante avere Wjnaldum al 100% perché in alternativa potrebbe toccare al giovane Koopmeiners che tanto bene sta facendo con l’AZ Alkmaar. I due elementi più offensivi saranno Depay e Luuk De Jong ma giocatori come Promes e Stengs sono pronti a fare la differenza anche subentrando nella ripresa.

Situazione non facile per il CT della Bosnia Bajevic perché l’assenza di Dzeko pesa come un macigno anche nell’impostazione tattica della partita. Al posto del romanista dovrebbe esserci uno tra Djuric, Prevljak e Hodzic, con Visca e il milanista Krunic a dar manforte al centravanti. A centrocampo, invece, Pjanic avrà il compito di fare da faro davanti alla difesa, con Hadziahmetovic (o Hajradinovic) e Cimirot che dovrebbero giocare come mezzali a meno che il tecnico non decida di schierare il torinese Gojak. Qualche problema anche in difesa perché Ahmedhodzic (che tra l’altro ha rifiutato la convocazione) è espulso e non sarà al centro della retroguardia: il suo posto verrà preso da Nastic, con Sanicanin, Cipetic e Kolasinac a protezione della porta occupata da Sehic.

GUARDA IL PRONOSTICO DI PORTOGALLO-FRANCIA

Author Image

Prossimo articolo

Loading...