Si decide il nome della terza squadra promossa in Serie A. Al Romeo Anconetani, Pisa e Monza scendono in campo per disputare il ritorno della finale dei playoff. All’andata si sono imposti i brianzoli per 2-1, con con il gol di Berra nel finale che tiene ancora in vita i nerazzurri toscani. 

Vince Pisa2.25Pareggio2.88Vince Monza3.05

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Domenica 29 maggio 2022

Ora del calcio d’inizio? 20:30

Dove si gioca? Stadio Romeo Anconetani (Pisa)

Canale TV: Sky Sport/Dazn

Pisa-Monza: presentazione della partita e pronostico

Domenica sera si saprà chi tra Monza e Pisa salirà sull’ultimo treno disponibile per la Serie A, aggiungendosi alle già promosse Lecce e Cremonese, che avevano acquisito il lasciapassare al termine della regular season. Si parte dal 2-1 dell’andata a favore dei brianzoli, con le reti dei due attaccanti Dany Mota e Gyrkjaer per la formazione di Stroppa e la rete pochi istanti prima del triplice fischio di un difensore, Berra, che he tenuto apertissima la contesa. Si è trattato infatti di un gol fondamentale per il morale dell’undici toscano, che ha reso meno difficile la rimonta. Per andare in massima serie, i nerazzurri dovranno comunque vincere con due gol di scarto, con i supplementari e gli eventuali rigori in caso di successo di misura, con qualsiasi punteggio. Al Monza invece basterà non perdere per coronare il sogno di una vita.

I lombardi infatti non hanno mai partecipato in tutta la loro storia a un campionato di Serie A e Berlusconi e Galliani vorrebbero tanto fare questo regalo ai tifosi biancorossi e a una città intera. Il Pisa invece insegue questo traguardo da ben 31 anni. Dalla retrocessione del 1991 infatti i nerazzurri non sono più riusciti a tornare in massima serie e hanno vissuto anche tempi bui con ben due fallimenti alle spalle, nel 1994 e nel 2016. Adesso il Pisa vuole fortemente ritornare tra le protagoniste di prim’ordine del calcio italiano e quella di domenica sera è un’occasione di quelle che non si ripresenteranno tanto facilmente per tentare il salto di categoria. Inutile dire che a spingere i giocatori di Luca D’Angelo ci sarà un Anconetani gremito nei suoi 25.000 posti disponibili.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

Doppia chance X21.47Entrambe a segno1.75Risultato esatto: 1-15.75

La partita nel dettaglio

D’Angelo che potrebbe mischiare un po’ le carte rispetto alla partita di andata, in cui aveva presentato un po’ a sorpresa Lucca titolare in attacco al fianco di Puscas. Ma il tecnico non ha avuto grandi risposte dai suoi due attaccanti, in particolare dal rumeno che è stato sostituito nel corso della ripresa. Torregrossa scalpita e punta alla maglia da titolare, con gli altri due bomber che si contenderebbero la seconda. Potrebbe cambiare qualcosa anche in difesa, con uno tra Berra, autore del gol della speranza, e De Vitis che potrebbe essere preso in considerazione, magari al posto di Hermansson, con Leverbe sicuro del posto, così come i figli d’arte Birindelli e Beruatto nel ruolo di terzini. Marin, Nagy e Mastinu comporranno la cerniera di centrocampo, con Benali trequartista pronto a imbeccare le due punte.

Anche Stroppa ha effettuato una mossa a sorpresa all’U-Power Stadium, togliendo inizialmente Gytkjaer per avanzare Ciurria come seconda punta a sostegno di Mota Carvalho. Una mossa che ha anche dato i suoi frutti, perchè il portoghese ci ha messo 9 minuti a sbloccare il risultato, mentre il danese, da subentrato, ha anche lui trovato la via del gol segnando la terza rete personale in questi playoff dopo la doppietta realizzata al Brescia al Rigamonti. Non è da escludere che il tecnico di Mulazzano confermi uno schieramento prudente, anche perchè al Monza vanno bene due risultati su tre. Per il resto la formazione è sempre la stessa, con Pirola e Marrone sempre favoriti su Sampirisi e Donati in difesa con l’inamovibile Caldirola, mentre a centrocampo Mazzitelli, Barberis e Machin (o Ciurria se davanti dovesse partite Gytkjaer con Mota Carvalho) sono coadiuvati sulle corsie laterali da Molina e Carlos Augusto.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...