Basta un punto al Milan per festeggiare il diciannovesimo scudetto. Pioli spera di ottenerlo al Mapei Stadium contro un Sassuolo tranquillo e senza particolari ambizioni di classifica, anche se all’andata ha espugnato San Siro.

Vince Sassuolo6.00Pareggio4.33Vince Milan1.44

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Domenica 22 maggio 2022

Ora del calcio d’inizio? 18:00

Dove si gioca? Mapei Stadium (Reggio Emilia)

Canale TV: Dazn

Sassuolo-Milan: presentazione della partita e pronostico

Deve aspettare fino alla fine il Milan per poter mettere le mani su uno scudetto atteso da 11 lunghi anni. La vittoria dell’Inter a Cagliari ha rimandato il verdetto agli ultimi 90 minuti, con i rossoneri che partono fortemente avvantaggiati sui cugini perchè, anche in caso di vittoria della formazione di Simone Inzaghi sulla Sampdoria, hanno a disposizione due risultati su tre al Mapei Stadium con il Sassuolo per dare il via alla festa. Contro l’Atalanta è stato decisivo ancora una volta Rafael Leao, che ha sbloccato alla sua maniera una partita che si stava complicando. A chiuderla ci ha pensato Theo Hernandez con un super gol, che rischia di diventare la copertina di un tricolore che adesso sembra davvero dietro l’angolo. Nelle ultime 5 giornate il Milan non ha più fallito un colpo e, favorito anche dalla clamorosa debacle dell’Inter a Bologna, è a un solo passo dal raggiungimento del grande obiettivo.

L’ultimo ostacolo sulla strada verso il titolo è il Sassuolo, una squadra che è stata capace di tutto, sia in positivo che in negativo, in un campionato fin troppo altalenante e che chiuderà non oltre metà classifica. Non è comunque un avversario che va sottovalutato, anche perchè nella partita di andata impartì una vera e propria lezione agli stessi rossoneri, sbancando 3-1 San Siro con uno scatenato Scamacca, che ha segnato un gran gol e propiziato l’autorete di Kjaer, prima del sigillo di Berardi, che è già stato capace di fare male al Diavolo in ben 10 occasioni. Il Milan tuttavia può contare su una tradizione positiva al Mapei Stadium, dove ha sempre vinto nelle ultime 5 occasioni in cui vi ha messo piede. Per vincere lo scudetto non è necessario prolungare la striscia vincente, anche se Pioli non vorrà fare troppi calcoli e cercherà di mettersi subito al riparo da possibili sorprese.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

Under 3.51.70Milan X handicap -13.60Risultato esatto: 1-28.00

La partita nel dettaglio

Proprio Berardi è stato autore di uno splendido gol in rovesciata nel successo per 3-1 al Dall’Ara col Bologna nel derby emiliano che ha consentito ai neroverdi di ritornare al successo dopo 4 partite di digiuno. L’attaccante della nazionale, che è tifoso interista come il compagno di reparto Raspadori, ha un conto aperto con il Milan e il fatto di poter aiutare la squadra di cui è tifoso potrebbe rappresentare uno stimolo ulteriore per bussare un’altra volta alla porta milanista. A completare il tridente è Scamacca, accostato sempre all’Inter (ma anche al Milan) nelle recenti voci di mercato. Dionisi potrebbe giocarsela in maniera ancora più spregiudicata con Traoré, in mediana con Frattesi stavolta può partire Maxime Lopez. In difesa ci sono un paio di ballottaggi, quello tra Chiriches e Ayhan al centro e fra Rogerio e il rientrante Kyriakopoulos a sinistra.

Per il compimento dell’ultimo sforzo, Pioli dovrebbe affidarsi agli stessi undici che hanno battuto Verona e Atalanta, con Saelemaekers che dunque parte ancora davanti a Messias nelle gerarchie nel ruolo di ala destra. Ma è dalla parte opposta che il Milan svilupperà soprattutto il suo gioco, per mettere in condizione Rafael Leao di spaccare anche la difesa emiliana come ha già fatto con quelle di Genoa, Lazio, Fiorentina, Verona e Atalanta, in cui il portoghese ha messo insieme 3 gol e altrettanti assist, risultando determinante in questa volata. Krunic, tatticamente molto prezioso, agirà da trequartista alle spalle di Giroud, con Tonali e Kessié in mediana, mentre davanti all’insuperabile Maignan il muro è composto dai due centrali in continua crescita Tomori e Kalulu, con Calabria e soprattutto Theo Hernandez pronti a dare il solito contributo in fase di spinta.

 

Author Image

Prossimo articolo

Loading...