Nella quinta e penultima giornata della fase a gironi della Champions League, l’Inter ospita in casa lo Shakhtar Donetsk di De Zerbi. Partita decisiva per i nerazzurri, che sull’onda lunga del successo contro il Napoli domenica, cercano i tre punti per passare il turno. Per gli ucraini è l’ultima occasione per continuare il loro cammino.

Vince Inter1.30Pareggio5.00Vince Shakhtar8.00

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Mercoledì 24 novembre 2021

Ora del calcio d’inizio? 18:45

Dove si gioca? Stadio Giuseppe Meazza (Milano)

Canale TV? Sky Sport Uno

Inter-Shakhtar: presentazione della partita e pronostico

Morale alle stelle all’interno del gruppo interista. I nerazzurri hanno dimostrato voglia e carattere nell’impegno da dentro o fuori contro il Napoli, già decisivo per lo Scudetto. L’Inter, chiamata a vincere per la prima volta un big match contro un avversario ancora imbattuto, non si è tirata indietro, reagendo con Calhanoglu, Perisic e Lautaro all’iniziale vantaggio di Zielinski. Il ritorno degli ospiti nel finale, con la rete di Mertens, non è bastato, e così Simone Inzaghi è salito a ventotto punti, meno quattro dalla coppia di testa composta dagli azzurri in coabitazione con il Milan. Il Biscione, imbattuto da sette partite e con il miglior attacco della Serie A, sarebbe matematicamente agli ottavi di Champions in caso di vittoria nell’incontro odierno, ovviamente a condizione che il Real Madrid batta lo Sheriff Tiraspol, condizione più che probabile. Dopo tre anni di fila in cui i campioni d’Italia sono usciti ai gironi, ora l’occasione è ghiotta e non deve essere fallita, oltretutto si gioca a San Siro, dove l’Inter ha perso solo due partite in tutto il 2021. Due sono anche le partite che l’Inter ha vinto davanti ai propri tifosi nelle ultime dieci di Champions, dove deve sicuramente migliorare nel rendere il Meazza in Europa lo stesso fortino che è in Italia. Mercoledì è arrivato il momento per Dzeko e compagni di spezzare il tabù.

Lo Shakhtar vola alto in Ucraina, molto meno in Europa. I neroarancio di De Zerbi, dopo il 2-0 di sabato contro il Ruch Lviv, sono primi nel campionato nazionale, trentacinque punti, a pari merito con la Dinamo Kiev campione in carica. I minatori, trentotto gol nelle prime quattordici giornate della Prem”jer Liha ucraina, hanno marciato a un ritmo completamente opposto in Champions League. Lo Shakhtar, che ha vinto solo quattro delle ultime ventitré partite nella massima competizione europea, è ancora fermo a zero nel gruppo D, in cui occupa l’ultimo posto a meno cinque dallo Sheriff terzo e a meno sei dall’Inter, avversario del giorno. Il match a reti inviolate dell’andata contro la squadra di Inzaghi rappresenta anche l’unico punto conquistato dagli ospiti, battuti inizialmente a sorpresa dai moldavi di Tiraspol e poi nettamente dal Real Madrid nel doppio confronto. Un solo gol in 360 minuti per lo Shakhtar, a secco in sette delle ultime nove, una prestazione migliore solo rispetto a quelle della Dinamo Kiev e del Malmo, considerando le squadre di tutti i gironi in termini di reti segnate. È il quinto confronto con l’Inter in poco più di un anno: dopo il 5-0 subito in Europa League, sono arrivati tre 0-0 consecutivi. Per evitare la quarta eliminazione di fila alla fase a gruppi De Zerbi dovrà superare una compagine imbattuta nella sua storia contro squadre ucraine.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

Parziale/Finale Inter/Inter1.90Vince Inter + No Goal2.25Risultato esatto: 3-08.50

La partita nel dettaglio

Passando alle formazioni, classico 3-5-2 per Simone Inzaghi. L’Inter schiera Samir Handanovic in porta, protetto dal trio difensivo formato da Skriniar, Bastoni e Dimarco. Nonostante l’ottima prova di Ranocchia contro il Napoli, Inzaghi dovrebbe infatti optare per un atteggiamento più offensivo, preservando anche il difensore in vista del Venezia. A centrocampo Brozovic, Barella e Vidal al centro, mentre sulle fasce agiranno Darmian, reduce da un’ottima partita domenica, e Perisic, in gol contro gli azzurri. Lautaro Martinez, sbloccatosi dopo un mese e mezzo di astinenza da gol, affiancherà in attacco il ritrovato Edin Dzeko, gol e assist trenta giorni fa contro lo Sheriff.

Roberto De Zerbi risponde con il suo peculiare 4-2-3-1. Nello Shakhtar Donetsk, rispetto alla gara d’andata, torna Trubin in porta rispetto a Pyatov, mentre la difesa sarà ancora composta da Marlon e Matviyenko al centro, con Dodo e Ismaily ai lati. Il nazionale Stepanenko e il brasiliano Maycon formano la diga in mezzo al campo, sulla trequarti mancano Konoplyanka e Junior Moraes, e così sarà il veterano Alan Patrick ad agire al centro. Sugli esterni Tete e il giovane Mudryk, l’unica punta è Fernando, in gol contro al Real Madrid, al posto del titolare Lassina Traoré, infortunato al ginocchio.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...