Già sicura di qualificazione e primo posto del girone, la Roma affronta nell’ultima giornata della fase a gironi di Europa League il CSKA Sofia, che invece è già certo dell’eliminazione. Per Paulo Fonseca è l’occasione giusta per dare spazio a chi finora ha giocato di meno e per far riposare i big.

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Giovedì 10 dicembre 2020

Ora del calcio d’inizio? 18:55

Dove si gioca? Stadion Bălgarska Armija (Sofia)

Canale TV? Sky Sport Arena

CSKA Sofia-Roma: presentazione della partita e pronostico

E’ totalmente priva di interesse la partita tra CSKA Sofia e Roma, due squadre che in un senso o nell’altro hanno già scritto il proprio destino prima di scendere in campo per concludere la prima fase a gironi di Europa League. Da un lato ci sono i capitolini, che hanno dominato letteralmente il raggruppamento ottenendo 13 punti sui 15 a disposizione. La formazione di Fonscea è già certa di approdare ai sedicesimi di finale e anche di farlo come prima, e dunque come testa di serie nel prossimo sorteggio. Il CSKA invece sa già che chiuderà all’ultimo posto, con appena due punti raggranellati in 5 partite, di cui uno proprio contro la Roma all’Olimpico, riuscendo, non si sa come, a strappare lo 0-0. E’ un dato abbastanza singolare, se vogliamo, che i giallorossi abbiano perso punti solamente con la cenerentola del girone che comprende anche Young Boys e Cluj, che si giocheranno l’altro posto a disposizione nello scontro diretto che si giocherà in Svizzera?

Quali temi e quali stimoli si possono trovare in una partita che non conta niente, nel bel mezzo di un tour de force che fino a due giorni prima di Natale vedrà la Roma impegnata altre 5 volte in 13 giorni? Fonseca, che con il Sassuolo è stato espulso per le proteste di un arbitraggio che oggettivamente è stato discutibile, per usare un eufemismo, può cogliere l’occasione per concedere un turno di riposo a diversi giocatori e conservarli per la partita successiva di domenica prossima in programma al Dall’Ara contro il Bologna. D’altro canto, può essere un’ottima vetrina per i giocatori che fino a questo momento hanno avuto poche occasioni per mettersi in mostra. Vedi il baby Calafiori, che ha sfruttato a dovere la chance settimana scorsa con lo Young Boys segnando uno strepitoso gol e ponendo la propria candidatura per le successive rotazioni, inevitabili in un periodo in cui tirare il fiato è quasi impossibile.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

La partita nel dettaglio

Al CSKA Sofia non resta che chiudere in maniera dignitosa la fallimentare avventura in Europa League, cercando magari di scongiurare anche la terza sconfitta casalinga, dal momento che ha ottenuto gli unici due punti in trasferta, uno appunto all’Olimpico e l’altro nel turno precedente in Romania con il Cluj. Il dato veramente sconcertante è che i bulgari non sono riusciti a segnare neanche un gol in 5 partite e hanno un’ultima possibilità per evitare il record assai poco piacevole di rimanere all’asciutto per l’intera fase a gironi. Il tecnico bosniaco Bruno Akrapovic dovrebbe dunque schierare la migliore formazione, per onorare al meglio un impegno considerato comunque di prestigio. L’undici di oartenza dovrebbe vedere Busatto in porta, Vion, Antov, Mattheij e Mazikou in difesa, Youga e Rodrigues in mediana, Sinclair, Sankharè e Yomov alle spalle del gambiano Sowe.

La Roma arriverà in Bulgaria imbottita di riserve e presumibilmente con alcuni elementi della primavera di Alberto De Rossi che verranno aggregati per l’occasione in prima squadra. E non è escluso che qualcuno non possa anche vestire una maglia da titolare. In porta c’è Pau Lopez, designato come sempre per le partite di coppa, in difesa dovrebbe rientrare Smalling e per l’ex Manchester United questa è sicuramente una buona occasione per mettere benzina nelle gambe. Con l’inglese, Fazio e Juan Jesus nel trio difensivo. Sicure le presenze di Bruno peres a destra e di Calafiori a sinistra, mentre a centrocampo giocheranno due tra Diawara, Cristante e Villar. In attacco ci sarà Pedro, squalificato e quindi assente in campionato, con Carles Perez alle spalle di Borja Mayoral. Ma occhio ai talenti della primavera, in particolare a Ciervo e Zalewski, che pregustano la possibilità di una presenza europea che per loro avrebbe un significato particolare.

GUARDA IL PRONOSTICO DI NAPOLI-REAL SOCIEDAD

Author Image

Prossimo articolo

Loading...