Dopo due settimane di stop per le vacanze di Natale, la Bundesliga riapre i battenti con la 14° giornata che presenta una sfida molto interessante tra Dortmund e Wolfsburg.

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Domenica 3 gennaio 2021

Ora del calcio d’inizio? 15:30

Dove si gioca? Signal Iduna Park (Dortmund)

Canale TV? Sky Sport Collection

Borussia Dortmund-Wolfsburg: presentazione della partita e pronostico

La stagione del Dortmund, fin qui, non può essere giudicata in maniera positiva: i gialloneri, numeri alla mano, stanno faticando decisamente più del previsto e la classifica parla chiaro. Il Dortmund si ritrova, al momento, quinto in classifica e dunque fuori dalla zona Champions League a quota 22 punti in 13 partite, con ben 5 sconfitte – tre nelle ultime cinque partite – e un distacco già di 8 punti dal Bayern che, come al solito, comanda la classifica nonostante tre pareggi e una sconfitta. Il rendimento del BVB, nonostante il primo posto nel girone di Champions con la Lazio seconda, è costato la panchina a Favre, sostituito dopo il tonfo interno contro lo Stoccarda da Terzic che ha esordito il 15 dicembre scorso vincendo 2-1 a Brema salvo poi perdere a Berlino contro l’Union prima della pausa.

Al Signal Iduna Park arriva il Wolfsburg che prima dello stop, ha vinto 1-0 con lo Stoccarda e ha compiuto il sorpasso proprio sul Dortmund, posizionandosi al momento in quarta posizione a 24 punti e dunque in zona Champions League. I biancoverdi sono in discreta forma anche perché, tra campionato e coppe varie, hanno perso solamente una (contro il Bayern a Monaco per 2-1) delle ultime dodici partite stagionali, rimanendo a secco di gol solamente nella sfida interna del 4 ottobre contro l’Augsburg. Grandi meriti vanno dati al tecnico Glasner ma soprattutto al bomber della squadra, l’olandese Wout Weghorst, andato a segno 9 volte in 13 partite, numeri che lo eleggono come terzo capocannoniere della Bundesliga alle spalle solo di due mostri sacri come Robert Lewandowski (17) e Erling Braut Haaland, fermo a quota 10 per via di un infortunio ma che pare destinato a ritornare per poter dare vita ad una sfida molto interessante tra due bomber in ascesa, seppur con 8 anni di differenza sulla carta d’identità.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

La partita nel dettaglio

Proprio legato ad Haaland è il grande dubbio di formazione del tecnico del Dortmund Terzic perché l’attaccante norvegese è fermo da inizio dicembre a causa di un infortunio al bicipite femorale che lo ha costretto a saltare le ultime partite del 2020. Stando alle ultime indiscrezioni, Haaland dovrebbe comunque tornare a disposizione ed è probabile che Terzic lo getti in campo dall’inizio per cercare di lasciare alle spalle un momento non così brillante, come testimoniano i due KO nelle ultime tre di Bundesliga. In porta tocca ancora a Burki, con Meunier e Guerreiro che dovrebbero essere i padroni delle due fasce della difesa, con Akanji e Hummels a far coppia tra i centrali. Davanti alla difesa, invece, tocca a Witsel ed Emre Can, mentre in avanti scelte praticamente contate visto anche l’infortunio di Hazard. Sancho e Reyna dovrebbero comporre il tridente con Brandt anche perché Reus, al momento, appare un po’ indietro nelle gerarchie.

Glasner, invece, punta ad interrompere un trend negativo contro il Dortmund perché il Wolfsburg ha ottenuto appena un punto nelle ultime dieci partite di Bundesliga contro i gialloneri, con l’ultima sfida vinta dai biancoverdi che risale addirittura alla finale di Coppa di Germania nel 2015 con Hecking in panchina. Nelle fila del Wolfsburg ci sono tanti assenti perché Mehmedi e Pervan non saranno convocati ma restano in dubbio anche Arnold, Lacroix, Mbabu e Roussillon, che riducono le opzioni di scelta per il tecnico austriaco. In porta c’è Casteels, con la difesa a quatto composta da Baku e Otavio sulle corsie laterali e la coppia di centrali formata da Pongracic e Brooks. A centrocampo, capitan Guilavogui e Schlager comporranno la cerniera tra i due reparti mentre in avanti, a dar manforte all’unica punta che sarà ovviamente Weghorst, dovrebbe toccare al tridente Steffen-Brekalo e Philipp, con Ginczek e il giovanissimo Bialek (19 anni, 6 presenze e 1 gol) pronti a subentare a gara in corso.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...