Nella decima giornata del campionato spagnolo la sfida più attesa tra due giganti del calcio mondiale, Barcellona e Real Madrid. I blaugrana inseguono in classifica, ma sembrano aver ripreso la retta via nelle ultime gare, i blancos hanno perso l’ultima trasferta, ma vengono da una goleada in Champions League.

Vince Barcellona2.50Pareggio3.50Vince Real Madrid2.45

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Domenica 24 ottobre 2021

Ora del calcio d’inizio? 16:15

Dove si gioca? Camp Nou (Barcellona)

Canale TV: Dazn

Barcellona-Real Madrid: presentazione della partita e pronostico

Altalenante. Questa la posizione di Ronald Koeman sulla panchina del Barcellona, soprattutto in questa stagione, dove la squadra ha mostrato una certa incostanza, arrivando a vincere una partita delle sei disputate tra fine settembre e inizio ottobre. Per fortuna i blaugrana si sono ripresi nell’ultimissimo periodo, in cui hanno ottenuto un bel 3-1 al Camp Nou contro il Valencia e un 1-0, sempre in casa, contro la Dinamo Kiev, una partita ostica sbloccata dal gol del capitano di lungo corso Piqué. Se la corsa europea rimane macchiata dal doppio 3-0 subito da Bayern e Benfica, in Liga la compagine rimane pienamente in corsa, trovandosi a meno cinque dalla vetta con una partita in meno rispetto alla Real Sociedad capolista. Il Barcellona è imbattuto in casa in questa stagione della Liga, contando tutte le competizioni è andato a segno in trentaquattro partite delle ultime trentacinque disputate. Ultimamente però il Clasico ha riservato solo delusioni ai catalani, poiché il Barça, dopo essere rimasto imbattuto per sette partite consecutive, ha subito tre sconfitte di fila dagli storici rivali, l’ultima delle quali avvenuta esattamente un anno fa, quando i blancos si imposero 3-1 con le reti di Valverde, Sergio Ramos e Modric.

Il Real Madrid di Carletto Ancelotti appare leggermente favorito. Dopo un bell’inizio di stagione da cinque vittorie una dietro l’altra è arrivata l’incredibile caduta casalinga con lo Sheriff Tiraspol, seguita pochi giorni dopo dal ko 2-1 in casa del modesto Espanyol. Dopo la sosta per le Nazionali il tecnico emiliano sembra comunque essere riuscito a serrare i ranghi, come dimostra il devastante 5-0 sullo Shakhtar Donetsk in Champions League: dopo essere andati in vantaggio tramite autogol, gli spagnoli hanno dilagato grazie al loro attacco stellare. Nella Liga sono diciassette i punti dei madridisti, che possono vantare di gran lunga il miglior attacco del torneo con ben ventitré gol realizzati. Difatti, la squadra è andata sempre a segno quest’anno, a parte lo 0-0 casalingo con il Villarreal, anche quando non è riuscita a portare a casa i punti desiderati. Ancelotti, che si è già seduto sulla panchina del Real tra il 2013 e il 2015, è riuscito a battere il Barça solo due volte, ivi compresa la finale di Coppa del Re 2014, mai però al Camp Nou, dove i rivali hanno sempre fatto valere la loro superiorità. Se il Madrid dovesse trionfare arriverebbe a quattro vittorie di fila nel Clasico in campionato, traguardo che manca dal 1965.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

Under 2.52.20Pareggio + Goal4.20Risultato esatto: 1-17.50

La partita nel dettaglio

Passando alle formazioni, Koeman schiera il suo Barcellona con un 4-3-3. In porta il tedesco Ter Stegen, protetto dalla coppia centrale formata da Eric Garcia e Gerard Piqué, il capitano. Sugli esterni bassi troviamo Sergi Roberto e Jordi Alba, anche se quest’ultimo è in dubbio per un colpo subito contro la Dinamo Kiev. A centrocampo Busquets dirigerà le operazioni, non c’è il gioiellino Pedri e allora sarà l’altro giovanissimo Gavi ad agire da mezzala, insieme alla qualità dell’olandese Frenkie De Jong. Con le assenze che appaiono certe di Dembelé e Braithwaite, sarà Memphis Depay a guidare il talentuoso attacco blaugrana, insieme a Sergiño Dest e Ansu Fati, il classe 2002 reduce da un rinnovo con clausola rescissoria da un miliardo di euro.

Stesso modulo, il 4-3-3, per Carlo Ancelotti. Il Real Madrid risponde con il gigante Courtois tra i pali, i due centrali saranno invece Eder Militao e David Alaba. Dubbio in fascia destra tra Lucas Vazquez e Nacho, con il secondo favorito, dall’altra parte ha già un posto prenotato Ferland Mendy. Con Isco indisponibile, il centrocampo è formato dai vecchi leoni Casemiro, Toni Kroos e Luka Modric, qualche dubbio in più in attacco: Ceballos, Jovic e Bale non saranno della partita, Valverde lotta per un posto dal primo minuto con Vinicius Junior sull’esterno, dall’altra parte nessun dubbio su Rodrygo, doppietta per lui con lo Shakhtar. L’unica punta è ovviamente Karim Benzema, undici gol in undici partite per il francese, un inizio di stagione straordinario.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...