Il big-match della diciottesima giornata di Liga è di scena al Ramón Sánchez Pizjuán perché il Siviglia di Lopetegui affronta l’Atletico Madrid, ancora scottato dal KO nel derby contro un Real che ora sembra imprendibile per chiunque. Per questo, Siviglia-Atletico vale tantissimo in ottica Champions League.

Vince Siviglia2.63Pareggio2.88Vince Atletico Madrid2.75

Informazioni sulla sfida

Quando si gioca? Sabato 18 dicembre 2021

Ora del calcio d’inizio? 21:00

Dove si gioca? Sanchez Pizjuan (Siviglia)

Canale TV: Dazn

Siviglia-Atletico Madrid: presentazione della partita e pronostico

Mancano solamente 180′ alla fine del girone d’andata ma si possono già tirare le prime somme di quanto visto in Spagna e Siviglia è la sorpresa assoluta. I biancorossi, infatti, sono secondi in classifica con 34 punti, frutto di 10 vittorie, 4 pareggi e sole 2 sconfitte ma anche il Betis sta volando e al momento è terzo con 33 punti, con tanto di 4 vittorie consecutive a testimoniare l’ottimo momento di forma dei biancoverdi. Il Siviglia, però, ha una partita da recuperare e potenzialmente potrebbe ridurre a 5 i punti di divario dal Real Madrid, primo saldamente al comando della graduatoria con 42 punti su 51 totali disponibili. L’obiettivo per il Papu Gomez e compagni è di tornare nuovamente tra le prime quattro, anche se quest’anno c’erano grandi aspettative sugli andalusi in Champions League: il terzo posto nel girone, dietro a Lille e Salisburgo, ha portato il Siviglia in Europa League, dove proseguirà il suo cammino con l’obiettivo di aggiungere un’altra coppa in bacheca.

Per il momento, però, il mirino è puntato sulla Liga perché al Ramón Sánchez Pizjuán arriva un Atletico Madrid che, quest’anno, sta faticando e non poco. In Champions League, i colchoneros si sono qualificati per il rotto della cuffia agli ottavi di finale, anche se per larghi tratti del girone, compresa l’ultima giornata, si sono ritrovati anche esclusi dall’Europa League, prima di schiantare 3-1 il Porto nella ripresa e di passare il girone. In campionato, però, il rendimento non è sufficiente: la truppa di Simeone ha collezionato solo 29 punti e, dopo oil KO nel derby contro il Real Madrid nell’ultima giornata, il distacco dai ragazzi di Ancelotti si è dilatato da 10 a 13 punti, un’enormità se si pensa che giusto un anno fa, l’Atletico aveva 42 punti (contro i 29 di oggi) e comandava la Liga con un +6 sui cugini merengues. L’Atletico, tra l’altro, è quarto a pari punti con la Real Sociedad, ha solo due punti di vantaggio sul Rayo Vallecano e insegue Siviglia (34) e Betis (33). Non sarà semplicissimo andare in Champions League, anche se il Barcellona (24 punti) sembra già tagliato fuori dalle prime posizioni, a meno di un girone di ritorno incredibile dei blaugrana. L’Atletico ha un match da recuperare, contro il Granada ma servirà un buon risultato a Siviglia per dimostrare di poter essere l’anti-Real Madrid, sempre però a debita distanza.

Ecco il nostro pronostico per le scommesse di questa sfida. Abbiamo anche molte altre opzioni su cui puntare.

Entrambe segnano2.10Over 0.5 primo tempo1.50Risultato esatto: 2-217.00

La partita nel dettaglio

Non sono pochi gli indisponibili in casa Siviglia perché non saranno convocabili Suso, Jesus Navas, En-Nesyri e Lamela, tutti per problemi fisici, oltre a Fernando per squalifica. In porta c’è Bono, con Augustinsson e Montiel sulle corsie laterali di una difesa a quattro molto solida, con Carlos e Koundé a comporre il duo al centro. Davanti alla difesa, invece, Lopetegui sembra aver trovato una quadra con Rakitic, Delaney e Jordan e proverà a sopperire così all’assenza di Fernando, ammonito da diffidato contro l’Athetic Bilbao. In avanti, invece, il trio sarà formato dal Papu Gomez, Mir e Ocampos, anche viste le indisponibilità di altri giocatori offensivi.

Problemi di formazione anche per il Cholo Simeone che non potrà contare sugli infortunati Gimenez, Griezmann e Vrsaljko ma anche Luis Suarez è in dubbio, anche se pare possa comunque stringere i denti e partire titolare. Al suo fianco, ci sarà l’ex Hertha Berlino Cunha, in crescita nelle ultime settimane, mentre nel centrocampo a 5 Llorente e Carrasco sono i due laterali, con Lemar, Koke e Rodrigo De Paul a completare il tridente nella linea mediana. In difesa, ancora una volta l’ex Inter Kondogbia sarà adattato sul centro sinistra, con Hermoso in mezzo e Felipe sul centro destra a protezione di Oblak.

Author Image

Prossimo articolo

Loading...